Via Ostiense, 4 Roma 00154

Trauma dentale nei bambini: cosa fare?

Trauma dentale nei bambini

Il trauma dentale nei bambini può essere un evento traumatico, sia per i più piccoli che subiscono in prima persona l’accaduto, sia per i genitori che vengono assaliti dalla paura e dalla preoccupazione e non sanno cosa fare.
Ecco alcuni consigli per gestire la situazione con calma e sicurezza.

Trauma dentale: cos’è e come si verifica

Un trauma dentale è un evento molto diffuso soprattutto in età scolare, quando i bambini sono più iperattivi e amano correre e giocare.
Non è raro però che un trauma dentale possa colpire anche le persone più adulte.

Il trauma può coinvolgere i tessuti duri del dente (come lo smalto, la dentina e il cemento) o i tessuti di sostegno (tessuto osseo, gengiva e legamento).

→ Leggi anche: “Visita dentistica bambini: quando va effettuata?

Trauma dentale nei bambini: ecco cosa fare

Nel caso in cui il trauma dentale riguardi i bambini, bisogna mantenere la calma e agire tempestivamente in attesa dei soccorsi o in attesa di rivolgersi a un pedodontista.

Il pedodontista è colui che è specializzato in pedodonzia (detta anche Odontoiatria Pediatrica) e si occupa della diagnosi e del trattamento di malattie e sindromi del sistema dentale.

In caso di trauma dentale nei bambini, è possibile che si verifichi, a seguito dell’impatto, un sanguinamento di gengive, labbra e lingua.

Consigliamo, come abbiamo detto in precedenza, innanzitutto di mantenere la calma per non spaventare ulteriormente il bambino. Il secondo step è agire il più tempestivamente possibile, in modo da avere maggiori possibilità di risolvere il problema.
Pulite l’eventuale sangue con garze sterili o, in mancanza, con dei fazzoletti puliti e applicate del ghiaccio sulla zona, per ridurre l’infiammazione e il dolore.

Se il trauma interessa i denti da latte, si procederà lucidando eventuali bordi taglienti e verranno effettuati controlli periodici per escludere l’insorgere di necrosi tardive che potrebbero richiedere anche un’estrazione del dente colpito dal trauma.

Se il trauma interessa invece i denti permanenti, la situazione è diversa.
In caso di dente spezzato, sarebbe opportuno trovare il pezzo mancante e conservarlo in una soluzione fisiologica fatta con latte o saliva.
In caso di mancata vitalità del dente, sarà invece necessario effettuare una terapia canalare.

In ogni caso, qualora dovesse verificarsi un trauma dentale, è consigliabile rivolgersi sempre al proprio dentista. Per qualsiasi informazione o dubbio, contattaci o prenota una prima visita senza impegno.