Roma - Via Ostiense, 2/4/6 e Viale degli Ammiragli, 5/7/9

Cure per la mobilità dentale

Mobilità dentale, la cura
UU
Valutazione mirata
Si parte con una valutazione del grado di mobilità dentale del paziente.
//
Come intervenire
In base alla classi di mobilità si può inquadrare il paziente in programmi di igiene professionale e terapie parodontali, chirurgiche e non chirurgiche.
WW
Metodiche all’avanguardia
Spesso si utilizza il laser per la pulizia delle tasche ossee e gengivali o, nei casi più gravi, la chirurgia parodontale resettiva o rigenerativa.
Fissa un appuntamento
Prenota un appuntamento: clicca qui e compila il modulo di contatto.

La parodontite si manifesta clinicamente mediante la perdita di attacco, che corrisponde alla somma della profondità di tasca e della recessione. La distruzione dei tessuti di sostegno dei denti causata dalla progressione della patologia è irreversibile e la configurazione del difetto osseo può influenzare il potenziale rigenerativo della lesione stessa. Negli stadi più avanzati, dove vi è un importante riassorbimento osseo, il paziente va incontro a mobilità dentale di uno o più elementi.

MOBILITà DENTALE: DIAGNOSI E CURE

Si distinguono 4 potenziali classi di mobilità dentale:

  • Classe 0: mobilità fisiologica
    Classe 1: mobilità leggermente aumentata
    Classe 2: mobilità decisamente aumentata senza impedimento funzionale (mobilità < o = ad 1 mm ma non in senso apico-coronale)
    Classe 3: mobilità notevole con impedimento funzionale (mobilità > 1 mm in qualsiasi direzione, anche in senso apico-coronale e/o presenza di movimento rotatorio).

Una volta portate a termine le opportune valutazioni si può inquadrare il paziente in programmi di igiene professionale e terapie parodontali, chirurgiche e non chirurgiche. In base al grado di mobilità dentale sono possibili diverse soluzioni: in presenza di grado 1 per salvare i denti spesso è sufficiente mantenere un’igiene orale impeccabile, con regolari sedute di igiene dentale con detartrasi e scaling radicolare, e controlli ogni 3 o 6 mesi, in base alla situazione riscontrata.

Spesso viene utilizzato anche il laser per la pulizia delle tasche ossee e gengivali oppure, nei casi più gravi, la chirurgia parodontale resettiva o rigenerativa. Quando si ha una mobilità dentale più elevata, grado 2, bisognerà valutare la durata sul lungo termine: nel gruppo frontale, soprattutto inferiore, spesso si effettuano dei bloccaggi o splintaggi parodontali, con i quali i denti vengono uniti tra loro con l’ausilio di fibre di vetro e resine composite e abbassati dall’occlusione, per permettere una durata maggiore nel tempo.

informazioni di contatto

Studio dentistico a Piramide:
Via Ostiense, 2/4/6 – 00154 Roma
(50 m dalla Metro B, fermata Piramide)

Studio dentistico a Prati:
Viale degli Ammiragli, 5/7/9 – 00136 Roma
(200 m dalla Metro A, fermate Cipro e Valle Aurelia)

Numero Verde: 800 561 006

Lunedì – Venerdì: 10:00 – 20:00
Sabato: 10:00 – 18:00

FISSA UN APPUNTAMENTO


UN CORDIALE BENVENUTO
DA WEDENTAL CARE

In questo orario i nostri studi sono chiusi. Lascia qui il tuo contatto e ti richiameremo domani.

La tua richiesta è stata registrata