Via Ostiense, 4 Roma 00154

Denti sporgenti: cause e rimedi

Denti sporgenti

Con il termine denti sporgenti si fa riferimento a quella condizione in cui i denti anteriori sporgono sul labbro arrivando in alcuni casi a ricoprire il labbro inferiore (condizione spesso definita “denti da coniglio”).

Rappresenta una delle malocclusioni più diffuse ed è causata da una dislocazione delle arcate dentali: la mascella (arcata superiore) si trova in una posizione più avanzata rispetto alla mandibola (arcata inferiore).
Questo scorretto allineamento viene definito retrognazia.

Cause della retrognazia

Le cause che originano questo dislocamento possono essere molteplici ma tra le più diffuse abbiamo sicuramente:

  • fattori ereditari, quando uno dei genitori o altri membri della famiglia presentano la stessa sporgenza è molto probabile che il bambino manifesterà tale problematica
  • affollamento dentario ovvero quando si verifica una differenza tra la dimensione dei denti e la lunghezza della base ossea
  • la suzione del pollice o del ciuccio, attraverso il continuo succhiare del dito o del ciuccio da parte del bambino si verifica una spinta dei denti superiori in avanti e di quelli inferiori indietro determinando la deformazione dell’arcata alveolare
  • deglutizione atipica, quando si verificano movimenti della lingua che alterano la funzionalità della deglutizione adulta. Il cibo transita maggiormente all’interno della bocca e la lingua compie movimenti scorretti durante l’atto di deglutizione generando così una deglutizione deviata (atipica)

È evidente che la retrognazia ha un impatto estetico notevole ma spesso ad essere sottovalutati sono i problemi funzionali che possono incidere sulla nostra salute, come ad esempio:

  • difficoltà nella fonazione. La posizione dei denti può influire sulla pronuncia di alcune lettere tra cui S,F, SH,V e tante altre
  • maggior rischio di frattura o perdita dei denti in caso di caduta o urti. Questo perché le labbra non hanno la possibilità di fungere da scudo ai denti frontali
  • disturbi dentali e parodontali
  • problemi nella masticazione

Rimedi per i denti sporgenti

A seconda della gravità del caso si può ricorrere a diverse soluzioni.
Per prassi è richiesta una prima visita di controllo dal dentista che eseguirà una radiografia ortopanoramica e prenderà l’impronta della dentatura che verrà consegnata all’ortodontista, tutto questo in modo da poter studiare la soluzione migliore e assegnare il piano di cura.

Tra le varie soluzioni abbiamo:

  • allineatori invisibili
  • apparecchi ortodontici con bracket ed elastici
  • maschera di Delaire
  • apparecchio di Herbst
  • dispositivo di contenzione fissa o mobile da portare di notte
  • chirurgia ortognatica (o chirurgia della mandibola) consigliata per adulti o ragazzi dopo i 17 anni

Generalmente questi trattamenti ortodontici sono sufficienti per correggere il problema dei denti sporgenti nei bambini, ma è bene programmare un secondo trattamento nel periodo dell’adolescenza ovvero quando la dentizione permanente viene completata.

Va detto però che non esiste una cura universale per tutti. Ogni caso va studiato nella sua specificità ed esigerà una cura personalizzata.
Puoi contattarci al numero 800 561 006 per saperne di più o prenotare una prima visita senza impegno.