Roma - Via Ostiense, 2/4/6 e Viale degli Ammiragli, 5/7/9

Cisti gengivale, radicolare e follicolare

Cisti gengivale

Cisti gengivale, radicolare e follicolare, sono le tre tipologie di cisti dentali. In questo articolo scopriremo i sintomi, le cause e la cura della cisti dentale e vedremo nel dettaglio le tipologie di cisti ai denti più diffuse.

Cisti dentale: sintomi e cause

La cisti dentale è una cavità circoscritta che si viene a creare in prossimità dell’apice del dente e che può contenere al suo interno un fluido sieroso, mucoso oppure una materia gassosa.

È una patologia che non presenta sintomi evidenti nelle fasi iniziali, ma man mano che la malattia progredisce aumenta di massa e provoca dolore e altri sintomi tra cui:

  • rigonfiamento del labbro
  • alito cattivo
  • gonfiore gengivale
  • mobilità dentale
  • paresi del labbro inferiore

Essendo asintomatiche, per identificare una cisti dentale prima che sia troppo tardi è spesso necessario effettuare un esame radiografico.

Le cause più frequenti di cisti dentale possono essere: dente in necrosi (morte del dente), carie profonde, pulpiti e devitalizzazioni eseguite non correttamente.

Tipologie di cisti dentali

Le cisti dentali possono essere distinte in cisti gengivale, cisti radicolare e cisti follicolare.

Cisti gengivale

La cisti gengivale deriva da una malattia parodontale avanzata e viene curata come si cura la parodontite.

Cisti radicolare

La cisti radicolare è la tipologia di cisti più diffusa, derivante da un processo infettivo della polpa dentale. Se la cisti non è ancora estesa, sarà possibile curarla attraverso un trattamento endodontico del dente.

Cisti follicolare

La cisti follicolare è una cisti di origine genetica che si origina in seguito a una errata formazione del dente. Si cura attraverso l’asportazione chirurgica della cisti.

Cura di una cisti dentale

Non bisogna sottovalutare una cisti dentale perché con il tempo aumenta di dimensione e potrebbe assottigliare la mascella e provocare affollamento dentale.

È possibile rimuovere la cisti dentale attraverso un intervento chirurgico volto a preservare la gengiva e il dente. La procedura chirurgica è solitamente abbastanza rapida (30 minuti circa) e viene eseguita in anestesia locale.
Il trattamento consiste nella rimozione dell’epitelio per evitare che la cisti possa riformarsi.
Tuttavia nei casi più gravi sarà necessario ricorrere all’estrazione del dente.

In seguito all’asportazione di una cisti dentale, sarà necessario seguire attentamente i consigli del dentista. Inoltre sarà opportuno eseguire periodici controlli per evitare l’insorgere di recidive.

Per maggiori informazioni o per prenotare un primo consulto senza impegno contatta i nostri esperti.

UN CORDIALE BENVENUTO
DA WEDENTAL CARE

In questo orario i nostri studi sono chiusi. Lascia qui il tuo contatto e ti richiameremo domani.

La tua richiesta è stata registrata