Via Ostiense, 4 Roma 00154

Affollamento dentale: cause, conseguenze e rimedi

Affollamento dentale grave
Con il termine affollamento dentale si intende un tipo di malocclusione che consiste nell’accavallamento dei denti. Si tratta di una problematica odontoiatrica molto diffusa e spesso grave che compromette non soltanto l’estetica del sorriso, ma anche una corretta masticazione e funzionalità dell’intero cavo orale.

Quali sono i motivi che determinano l’affollamento dentale e come è possibile intervenire per restituire il piacere di un sorriso senza imbarazzo? Scopriamolo insieme.

AFFOLLAMENTO DENTALE: LE CAUSE

Perché i denti si accavallano? Le cause dell’affollamento dentale sono correlate alla nostra evoluzione, dal momento che l’anatomia dei nostri antenati prevedeva un osso mascellare molto più sviluppato.

Con l’evolversi delle nostre abitudini alimentari – dal consumo di cibi in prevalenza crudi a quello di cibi cotti (e dunque più facili da mordere) – la nostra mascella si è via via ridotta di dimensioni. Di conseguenza anche la conformazione delle arcate dentarie e il numero di denti si sono trasformati.

Alcuni denti, come i denti del giudizio, sono diventati inutili e spesso, non trovando spazio, restano inclusi; altri denti come i molari da latte, in caso di una loro caduta precoce lasciano spazio a quelli vicini, come i molari permanenti che, spostandosi in avanti, finiscono a loro volta per rubare spazio ai premolari e provocare un affollamento degli incisivi e dei canini.

Questo tipo di malocclusione è spesso determinato da fattori di natura genetica ed ereditaria (ad esempio una conformazione mascellare che restringe lo spazio riservato ai denti), ma può essere causato anche da cattive abitudini che spesso si prendono sin dall’infanzia, quale quello di succhiarsi il pollice.

QUALI LE CONSEGUENZE DELL’ALLINEAMENTO DEI DENTI?

L’alterazione dell’allineamento dentale può avere conseguenze non soltanto sull’estetica del sorriso ma anche sull’igiene e sulla funzionalità del cavo orale. L’affollamento dentale può infatti, tra l’altro, provocare:

  • l’insorgere della carie, dovuta alla difficoltà di garantire una corretta igiene quotidiana a quei denti che subiscono l’accavallamento di quelli vicini
  • gengiviti di varia natura e criticità, che possono portare a sanguinamento e infiammazione gengivale
  • bruxismo, ovvero la tendenza al digrignamento dei denti

quali soluzioni? le cure per l’affollamento dentale

Per avere un’idea chiara e dettagliata di come è possibile intervenire per risolvere l’affollamento dentale, è necessario in primo luogo rivolgersi ai migliori specialisti in ortodonzia, per una prima visita inclusa di ortopanoramica, per poter approntare il piano di cura idoneo al caso specifico e per vagliare le possibili soluzioni sia in termini di trattamento odontoiatrico sia dal punto di vista economico.

Per riallineare il più possibile i denti le soluzioni più efficaci e diffuse sono costituite dai vari tipi di apparecchio ortodontico:

  • l’apparecchio fisso, costituito da placchette (bracket) che fissano il filo ortodontico metallico, per il riposizionamento dei denti. Per una migliore resa estetica, si possono scegliere bracket in ceramica o in composito, oppure bracket applicati sulla superficie interna dei denti (ortodonzia linguale).
  • l’apparecchio mobile, ovvero dispositivi ortodontici removibili indicati per trattamenti relativi all’età evolutiva
  • l’apparecchio invisibile, attraverso l’utilizzo di mascherine trasparenti del sistema Invisalign; si tratta di un percorso terapeutico innovativo che libera da attacchi e fili metallici ed è igienico: infatti si può togliere, lavare e disinfettare.

Per maggiori informazioni o per capire insieme quale sia la migliore soluzione per risolvere il proprio affollamento dentale, consigliamo di fissare una prima visita senza impegno (inclusa di ortopanoramica) con i nostri specialisti Wedental Care.