Via Ostiense, 4 Roma 00154

Problemi di alitosi: come combatterla

Problemi di alitosi: ecco come combatterla

Soffrire di alitosi è un problema che provoca forte imbarazzo in chi ne soffre. Per fortuna esistono molti metodi per affrontare questo problema.

Che cos’è l’alitosi

L’alitosi consiste nell’emissione di cattivo odore durante l’atto respiratorio. Si tratta di un disagio che coinvolge circa la metà della popolazione.
È bene precisare però che il cattivo odore al mattino o quello dopo aver mangiato un pasto speziato o dall’odore forte, non sono da considerarsi alitosi.
È possibile parlare di alitosi soltanto quando il cattivo odore persiste nel tempo.

Cause e cure

La prima causa di alitosi è la cattiva igiene orale. Quest’ultima infatti determina l’accumulo di placca e batteri che attaccano i residui di cibo e che, se non debellati con attenzione, provocano infiammazione e sanguinamento delle gengive con conseguente produzione di gas che determina il fastidioso cattivo odore all’interno della bocca.
Si può contrastare l’accumulo di placca mediante un’accurata pulizia quotidiana (lavando i denti per almeno due minuti, due volte al giorno o dopo ogni pasto) e recandosi regolarmente dal dentista per una seduta di igiene orale.
Segui i consigli sull’igiene orale quotidiana presenti nel nostro articolo, in cui ti parliamo di come spazzolare correttamente i denti e come utilizzare filo interdentale e scovolino.

L’indigestione di particolari alimenti dal forte odore, come aglio o cipolla, possono anch’essi causare alitosi.
Lavarsi i denti o usare il collutorio aiuterà a coprire l’odore.

Il tabagismo, invece, sembra una delle cause più frequenti di alito cattivo. Infatti fumare comporta un aumento della secrezione di acidi nell’apparato digerente provocando un odore sgradevole in bocca. Evitare di fumare e bere tanta acqua riduce notevolmente la possibilità di soffrire di alitosi.

Non sempre la conseguenza diretta del cattivo odore all’interno della bocca è la cattiva igiene orale, a volte può essere anche sintomo di alcune patologie tra cui:

  • Malattie dentali, come piorrea o parodontite
  • Denti cariati
  • Comparsa del dente del giudizio

Altre cause, ma meno comuni, potrebbero essere:

  • Problemi gastrointestinali
  • Secchezza delle fauci
  • Diete drastiche

In genere l’alitosi è un sintomo temporaneo. Nel caso in cui si dovesse protrarre nel tempo potrebbe essere un segnale di altre patologie. Per questo è meglio sottoporsi a una visita odontoiatrica, per valutare lo stato di salute del proprio cavo orale e godere di un alito fresco e un sorriso sano e splendente.

Leave a comment