Roma - Via Ostiense, 2/4/6 e Viale degli Ammiragli, 5/7/9

Ascesso dentale: sintomi e cause

Ascesso dentale sintomi

Nell’ascesso dentale i sintomi diffusi possono essere mal di denti, gonfiore della gengiva e alitosi, ma non solo. Vediamo nel dettaglio come si manifesta un ascesso dentale e quali sono le cause principali.

Cos’è l’ascesso dentale e come può essere classificato

L’ascesso dentale è un accumulo di pus costituito da batteri, globuli bianchi, plasma e altri detriti cellulari all’interno di gengive e polpa del dente.

L’ascesso può essere classificato in:

  • Ascesso dentale parodontale, un’infezione a carico dell’apparato di sostegno del dente (gengiva, osso alveolare), che colpisce soprattutto i pazienti affetti da parodontite
  • Ascesso dentale periapicale, un’infezione della polpa del dente di solito causato da una carie non curata, che può portare a una lenta necrosi fino alla perdita del dente stesso
  • Ascesso dente del giudizio, causato da una posizione anomala del dente. Una volta seguita la terapia farmacologica e avvenuta la guarigione, sarà opportuno ricorrere all’estrazione del dente del giudizio.

Per avere una diagnosi corretta, è necessario rivolgersi a un dentista che attraverso una visita approfondita e dei test diagnostici potrà stilare la diagnosi più adatta al caso.

I denti più colpiti da ascesso sono i denti del giudizio. Questo accade a causa della loro particolare posizione che rende difficile effettuare una corretta pulizia orale quotidiana.

Ascesso dentale, sintomi e cause

Nell’ascesso dentale i sintomi diffusi sono dolore da debole a intenso, rossore e gonfiore della gengiva, alitosi, ipersensibilità dentinale e febbre. Il gonfiore talvolta può estendersi dalla gengiva fino a coinvolgere guancia e occhio.

Negli stadi iniziali, tuttavia, potrebbe non manifestarsi alcuna sintomatologia evidente né dolore.

La causa dell’ascesso dentale è la proliferazione dei batteri dovuta a carie, scarsa igiene orale o malattia parodontale. Altre possibili cause sono la degenerazione di un’infezione dentale, denti scheggiati o rotti.

La durata di un ascesso dentale è di un paio di giorni ma, in presenza dei sintomi, è consigliabile contattare immediatamente il proprio dentista.

Tra i rimedi consigliati vi sono l’utilizzo di antidolorifici (in caso di forte dolore) e/o, sotto consiglio medico, la somministrazione di un antibiotico (per ridurre un eventuale gonfiore). Anche l’applicazione di ghiaccio sulla zona può apportare sollievo e ridurre il dolore.

La cura per l’ascesso dentale è il ricorso a una devitalizzazione o una ri-devitalizzazione, al fine di recuperare il dente. In caso di ascesso gengivale, invece, sarà necessario ricorrere a una terapia parodontale.

Previeni gli ascessi ai denti attraverso visite di controllo periodiche e una regolare pulizia orale professionale.

UN CORDIALE BENVENUTO
DA WEDENTAL CARE

In questo orario i nostri studi sono chiusi. Lascia qui il tuo contatto e ti richiameremo domani.

La tua richiesta è stata registrata